Canto per Coristi

Rignano - Via San Rocco 1894_

        CANTO per CORISTI
Sia io, Pasquale, che Elisa, siamo stati maestri concertatori per vari Cori polifonici, quindi conosciamo appieno le problematiche a cui incorre un aspirante corista nel momento che entra per la prima volta nella sala prove. Si viene presi dallo sconforto e nella mente arrivano pensieri come: “io non ci capirò mai niente”. Qui si dovrebbero spiegare molte cose, che rimando, perché vado subito al punto: COME INSERIRSI?? Due le linee principali che molti Cori adottano, la prima è l’IMITAZIONE senza dubbio la più adottata perché la più semplice.

Individuata la propria vocalità si entra nel “reparto della propria voce”, vi vengono dati i supporti didattici che il Coro usa, (testi, spartiti ecc.), e per un certo tempo “ascoltate la vostra voce” dagli altri coristi cercando di memorizzare quel che potete. Non è semplice, occorre un certo tempo prima che “possiate partecipare al canto di ogni brano”. La seconda IMITAZIONE + STUDIO: oltre quanto detto nelle righe precedenti va aggiunto un percorso di studi che in breve  vi porterà a comprendere “l’analisi musicale” che farete ad ogni canto. Gli amici coristi l’hanno acquista con l’avvio di ogni brano, mentre voi ora vi trovate davanti ad un repertorio completo che dovete “comprendere prima possibile”. DIVERSO è, se nel tempo del vostro avvio il Coro adotta un nuovo brano, qui siete alla pari con tutti, unica differenza “l’esperienza che permette una diversa velocità di apprendimento”. GLI SCOPI dello studio sono quelli di farvi “acquistare fiducia nella vostra intonazione”, nella “sicurezza della presa del suono” (attacco), e velocizzare al  massimo l’apprendimento. Mi scuso della lungaggine ma una premessa è doverosa quindi: SI VA A COMINCIARE prendendo conoscenza della scala di cui ascoltiamo i primi 4 suoni.

1o-tetracordo_

Video per : Il primo tetracordo
formato dalle note Do,Re,Mi,Fa, i greci non usavano i nostri nomi che dobbiamo a “Guido da Arezzo” 995

Cantateli ancora pensando che sono i 4 suoni conclusivi di un bellissimo brano ?? Il “riposo (senso di finito) è sulla nota Fa” vi da soddisfazione? il brano può essere considerato ok e finito? Pensate di si? Ma… non erano i primi 4 suoni della scala?  TRANQUILLI è tutto a posto, certo ora dovrei spiegare molte cose, invece dico solo che questa prima parte della scala è “uguale alla seconda”: Sol-La-Si-Do che ascoltiamo:

Video per : Il secondo tetracordo
formato dalle note Sol-La-Si-Do. Inizia sul 5° grado della scala, non c’è differenza nella posizione degli intervalli: T T s/t.

2o-tetracordo_

Come hai visto dobbiamo tutto ai GRECI, (se vuoi fai una ricerca sulle “Scale greche”), comunque ne parleremo più avanti. COSA ABBIAMO APPRESO? – La scala maggiore è formata da due gruppi di 4 note che concludono nello stesso modo. Va detto che la maggioranza dei coristi “cantando a imitazione“, ignorano quello che in queste pagine apprendi. OSSERVA con attenzione l’immagine che segue e, se vuoi parlane nei “Nostri Social”

Scala-di-Do_

Analisi della scala
Osserva le distanze:
a) 1° tetracordo
note: Do,Re,Mi,Fa
intervalli; T T s/t

b) il 2° tetracordo
note: Sol,La,Si,Do
intervalli; T T s/t
NOTA, tra i due tetracordi c’è un Tono, per i greci “Diazeusi / separazione”. Osserva la tastiera senza quel tasto, vedi i due “tetracordi” identici.

Nelle scale modali greche questo procedere prendeva il nome “Modo Lidio” ed era proposto discendendo in quanto “regalo degli dei” che abitavano l’Olimpo quindi la Musica discendeva a loro.

Divisore_

Educazione al Canto
Con una serie di esercizi che si sviluppano con intervalli congiunti o di seconda.
A
vvia il 1° esercizio, ascoltalo un paio di volte, nella registrazione c’è uno strumento che rappresenta la tua voce, sopra un pianoforte che ti aiuta a restare intonato. Se non conosci il nome delle note ti consiglio di stampare questa pagina, copiare gli esercizi e dopo scrivere con la matita sotto ogni nota il rispettivo nome, è la maniera più efficace per memorizzare!

Canta es. 01 – Scala di Semibrevi
Canta es. 02 – Minime Moderato
Canta es. 03 – Allegro
Canta es. 04 – Andante Moderato

Andante – canta insieme al coro virtuale e al Pianoforte
Moderato – con figure di minime (memorizzalo)
Figure di Minime sul 2° tempo, non è facile, ripetilo
Attacco sul 2° tempo – figure di Minime e Semibrevi

Solo dopo che sai ben cantare i 4 esercizi “tenta” con gli stessi qui di lato che sono senza lo strumento al canto. Cantando ad alta voce sopra il  Pianoforte che ti sostiene. Se non riesci vuol dire che devi ternare sui primi.

Base es. 01 – Scala di Semibrevi
Base es. 02 – Minime Moderato
Base es. 03 – Allegro
Base es. 04 – Andante Moderato

Divisore_

ANALISI: Certamente avrai notato che l’intonazione, cioè la prima nota da cantare è stata sempre Do, fai attenzione potrebbe essere altra. Hai pure notato che la nota seguente a quella cantata ha solo tre caratteristiche: 1) sale al nome superiore, 2) scende al nome inferiore, 3) ripete lo stesso suono. Procediamo con altri due esercizi formati dalle figure di Minime e Semibrevi.

Canta es. 05 – Andante moderato
Canta es. 06 – Moderato

Esercizio in 3/metà. Intonazione nota Sol (provala più volte).
Esercizio in 4/4. Intonazione nota Do alto (provalo più volte).

La frazione iniziale: numero in alto: Numeratore, dice il numero dei tempi nella misura. Numero in basso: Denominatore, indica il valore in “figura musicale” per ogni tempo. Se non comprendi appieno scrivici! Se gli esercizi 5 e 6 vanno bene “prova con il solo Pianoforte”. Ripassa 1, 2, 3, 4, controllando la tua voce.

Base es. 05 – Andante moderato
Base es. 06 – Moderato

Stai studiano onlive. Se NON ti senti sicuro, puoi prenotare una video lezione anche di soli 15 minuti. La sicurezza è metà opera. 

Divisore_

Fin qui abbiamo conosciuto due figure musicali, la Semibreve (intero) e la Minima (metà). Ora aggiungiamo una nuova figura che otteniamo tagliando in due la Minima cioè la Semiminima (quarto). Per ottenere una Semibreve occorrono 4 Semiminime, per una Minima due Semiminime. Abbiamo Corsi che spiegano Tutto alla perfezione, è solo una questione di volontà, pazienza, perseveranza.

Canta es. 07 – Allegretto
Canta es. 08 – Andantino

In 4/4, quindi in una misura possiamo avere fino a 4 note.
In 2/2, è in uso nella musica colta e antica. La figurazione è simile.  

Base es. 07 – Allegretto
Base es. 08 – Andantino

Per raggiungere un buon livello sono necessari tempi lunghi. Questi esercizi si studiano in Conservatorio con una media di 2 la settimana.

Divisore_

Questo Corso di Canto dedicato ai Coristi è composto da molte decine di esercizi, canti e brani polifonici con le parti per ogni corista. Ora facciamo un fuori pista e pur se si tratta di una scala questa presenta delle diversità rapporto agli studi fin qui fatti, in più ha un testo. E’ uno degli esercizi contenuti nel Metodo di canto scritto nel 1833 da Nicola Vaccaj (1790+1848), i testi usava prenderli dai Grandi della letteratura italiana. Il libro è edito RICORDI e lo potete acquistare il libreria.

vaccai_1

La scala (coro virtuale) Adagio

La scala (pianoforte) Adagio

La scala (baritono) Adagio

Qui termina la parte Omaggio 
Di questo fantastico Corso. In totale avremo oltre 80 esercizi con il sostegno del Pianoforte, quindi con 2 films per esercizio, un ascolto e una base.  INOLTRE molti Vocalizzi sempre sostenuti dal Pianoforte e ANCORA altri canti provenienti da Grandi Autori dell’insegnamento del Canto. Chi desidera continuare ci contatti!  LAVOREREMO INSIEME anche in Video Conferenze di gruppo. Vi aspettiamo.
Saluti carissimi!

Divisore_